Come creare Foto 3D in Facebook usando la Depth Map

Sono sempre di più i creatori che si affidano alle Foto 3D di Facebook per realizzare contenuti pubblicitari che attirino l’attenzione degli utenti con questa accattivante nuova funzionalità.

Per riuscire ad usufruirne, è necessario imparare a gestire quella che Facebook definisce la Depth Map, la mappa di profondità dell’immagine.

Depth Map – Consigli per la creazione di una buona mappa di profondità

Nella mappa di profondità ci si muove tra i due estremi, il nero ed il bianco.
Il nero identifica il piano ched più recede in profondità (più lontano), il bianco rappresenta il piano più vicino all’osservatore (più vicino).
Un buon consiglio è quello di non usare il bianco puro per ciò che è in primo piano ma piuttosto un grigio molto chiaro e procedere poi a identificare gli altri piani scurendo sempredi  più la tonalità di grigio.

Sfoca i bordi degli oggetti sulla mappa di profondità

Una leggera sfocatura sui bordi dei piani (nella Depth Map) può evitare che i bordi dell’oggetto si deformino in modo innaturale nella visualizzazione 3D, o comunque sia può fare sì che tale deformazione sia meno disturbante.

Usa almeno tre piani di profondità

Le foto 3D funzionano meglio quando l’immagine ha una buona profondità di campo.
Anche se la tua immagine non ha strati di profondità così evidenti, creane tu alcuni a tua fantasia.

Cerca insomma di avere almeno tre strati: un primo piano, un piano mediano e lo sfondo.

Come postare la Foto 3D

Crea un nuovo post su Facebook e carica contemporaneamente il jpg con l’immagine base e il jpg della Depth Map.

I nomi dei file dovranno essere così impostati:

nomefile.jpg (l’immagine originale)
nomefile_depth.jpg (la mappa di profondità dell’immagine originale)

Facebook farà il resto, in automatico.

Esempio di foto 3D: