Tengu? Cos’è un tengu?

Creatura mitologica dell’iconografia popolare giapponese, il Tengu nella sua forma più antica è rappresentato nelle sembianze di un corvo dai tratti antropomorfi (karasu tengu).

Patrono delle arti marziali, il Tengu è tanto abile nel combattere quanto nel combinare guai, particolarmente predisposto al giocare scherzi ai monaci buddisti arroganti e vanagloriosi e a punire coloro che volontariamente fanno cattivo uso della conoscenza e dell’autorità per guadagnare fama o potere, compresi samurai sbruffoni o prepotenti.
Talvolta li vediamo fungere da mentori nell’arte della guerra e nella strategia per quegli esseri umani che sanno dimostrarsi degni dei loro insegnamenti.

I Tengu vivono in colonie tra i boschi, sui loro alberi.
Hanno diversi poteri magici, tra i quali la capacità di cambiare di forma e aspetto, parlare senza muovere il becco, teletrasportarsi da un posto all’altro in un batter di ciglia, apparire nei sogni.

logo_tengu_black_shapePossono muoversi senza essere visti o sentiti, secondo le leggende fu un tengu ad insegnare i segreti del combattimento all’uomo che diede il via alla prima rivolta contadina contro lo shogunato, il primo ninjia.

In un documento ufficiale del 1860, in previsione di una visita dello Shogun ad un sacro mausoleo, le autorità locali diramarono un editto dove si ordinava a tutti i tengu di ritirarsi in una montagna specifica fino a che la visita non si fosse conclusa.

I Tengu sono estremamente curiosi e sono molto esperti riguardo a quasi tutti gli argomenti.